Weekend al cinema! – 29.06.2012


Altra settimana estiva che passa e altro fine settimana estivo con uscite cinematografiche degne del periodo dell’anno in cui escono. Qualche film abbastanza interessante questa settimana c’è, uno su tutti Take Shelter di Jeff Nichols, riguardo al quale molti sono pronti a gridare al capolavoro. Esce anche un film bio-documentario su Bob Marley e il prequel di un grande film horror del passato (che ancora non ho avuto il piacere di recuperare però).

La cosa di Matthijs van Heijningen Jr.
La storia di questo film si svolge tre giorni prima degli eventi narrati nell’omonimo film di John Carpenter del 1982. Io non ho mai digerito moltissimo i prequel, ma non avendo visto neanche il film precursore originale preferisco non esprimermi e magari godermi appena possibile entrambi i film. Fatto sta che come al solito, quando si parla di film horror, inizio ad avere paura. Non tanto perché il film è un horror e dovrebbe fare paura, quanto perché ultimamente sono uscite alcune cose alquanto improponibili.

 

 

Qualche nuvola di Saverio di Biagio.
Film italiano della settimana, al solito film da saltare a piè pari. La qualità del nostro cinema è ormai scesa inesorabilmente così tanto in basso che certi film vengono cassati già in partenza solo per il fatto di essere italiani. Mi devo vedere “Cesare deve morire” forse per far alzare un pochino la mia opinione.

 

Il cammino per Santiago di Emilio Estevez.
Questa specie di Into the Wild in salsa spagnola potrebbe essere il film rivelazione della settimana. Ultimamente ho approcciato al cinema spagnolo col film “Aparecidos” e mi aveva abbastanza impressionato per la capacità di emozionare e per la cura verso la caratterizzazione di ogni personaggio che entra in scena. Non so se riuscirò a perdermi questo film, che devo ammettere che mi ispira parecchio.

Marley di Kevin MacDonald.
Documentario biografico sull’icona della musica reggae Bob Marley, costruito tramite immagini e video di archivio. Non ho una grande passione per la musica di Bob Marley, ma questo documentario potrebbe essere una visione imprescindibile per poter iniziare a comprenderlo, dopo anni che tento di ascoltarlo senza riuscirci.

 

I tre marmittoni di Bobby Farrelly, Peter Farrelly.
Se c’è una comicità che non riesco a sopportare e non mi fa quasi per niente ridere, risultando alla lunga patetica, è quella di questo genere. Gag riciclate da ormai 40 anni non me la faranno certo piacere di più. Non lo vedrò MAI!

 

 

L’amore dura tre anni di Frédéric Beigbeder.
Se l’amore durasse davvero tre anni vorrebbe dire che io sarei quasi al capolinea, anche se il mio è un amore a senso unico. Sarebbe una gran liberazione in tal caso. Commedia francese che non fa assolutamente per me da ogni punto di vista, vuoi per il titolo, vuoi per l’argomento, non so se ce la farei a sopportarlo.

 

Take Shelter di Jeff Nichols.
Film assolutamente da non perdere. Trama interessantissima, che può ricordare neanche troppo velatamente quel capolavoro che fu e che è “Donnie Darko”. Alcuni hanno gridato al capolavoro su questa pellicola, vorrà dire che vi porrò la massima attenzione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...